Fra storia e leggenda.La chiesetta di Piedigrotta di Pizzo C. Una meraviglia tutta da vedere


Vedi anche

La chiesa madre di Pizzo Calabro intitolata a San Giorgio martire e alla vergine Maria



La chiesetta di Piedigrotta di Pizzo Calabro (VV) tra storia e leggenda è uno dei luoghi più amati della Calabria. Si racconta (ci sono molti riscontri che ne avvalorano la vericidità) che intorno al 1665 un veliero con equipaggio napoletano in navigazione, fù colto da una violenta tempesta in balia dei marosi il vascello si schiantò contro le rocce

In quei momenti drammatici, il capitano si affidò alla Madonna, chiedendo alla vergine di salvare la vita dell' equipaggio. Il vascello affondò, ma gli uomini dell'equipaggio riuscirono a raggiungere la riva, proprio nel punto esatto dove oggi sorge la chiesa. Sulla spiaggia, i marinai rinvennero il quadro della Madonna che si trovava a bordo della nave.




La madonna aveva accolto il loro disperato appello, dovevano ringraziarla,così scavarono nella roccia una piccola cappella e vi collocarono la sacra immagine. Ci furono altre tempeste e il quadro, portato via dalla furia delle onde che penetravano fin nella grotta, fu sempre rinvenuto nel posto dove il veliero si era schiantato contro gli scogli. Tra la fine dell' Ottocento e gli inizi del Novecento, due artisti del luogo, Angelo Barone prima e suo figlio Alfonso, poi, scavarono altre grotte e scolpirono le diverse decine di statue raffigurando scene delle Sacre Scritture. 
I due affrescarono anche i soffitti della piccola navata e della semicupola sopra l' altare, dando vita a un culto popolare profondamente sentito, che oggi si rinnova tra l' incanto dei visitatori abbagliati da questo spettacolo singolare reso più affascinante dalla luce cangiante del mare e del cielo di questa costa.





Meteo: Che tempo Farà sulla Calabria? Previsioni per singolo comune, fino a cinque giorni

















Share on Google Plus

About Lanostracalabria

    Blogger Comment
    Facebook Comment