L'area grecanica della Calabria, ricca di storia, arte, cultura,tradizioni, natura e paesaggi mozzafiato.

Bagaladi, Bova, Bova M., Brancaleone, Condofuri ,Melito P.S., 
Palizzi, Roccaforte Del Greco, Roghudi, San Lorenzo, Staiti.





La Bovesìa (o Bovesia), nota anche come Area grecanica e Area ellenofona, è un'area geografica della provincia di Reggio Calabria. La zona è culla secolare della minoranza linguistica ellenofona di Calabria; il versante Jonico meridionale dell'Aspromonte custodisce infatti immutate le tracce della sua antica natura di crocevia sul bacino del Mediterraneo. Quest'area ha assunto per molti secoli il ruolo di vera e propria isola e roccaforte culturale per una serie di motivi come la precarietà storica dei collegamenti ed un entroterra particolarmente impervio. Il greco di Calabria parlato qui è oggetto di studi e ricerche nonché motivo di scambio culturale e di iniziative a tutela delle minoranze linguistiche storiche. (fonte grecanica.it)


L'area grecanica della Bovesia oltre ad essere ricca di storia,arte e cultura è anche una zona di grandissimo pregio naturalistico e paesaggistico I comuni che ricadono in quest'aria sono undici: Bagaladi (Ab.1066)- Bova (Ab. 456)- Bova M. (Ab. 4151)-Brancaleone (Ab. 3626)- Condofuri (Ab. 5071)- Melito P.S. (Ab. 11416)- Palizzi (Ab. 2311)- Roccaforte Del Greco (Ab. 504)-Roghudi (Ab.1171)-San Lorenzo (Ab.2698)-Staiti (Ab.264). ll numero degli abitanti sono dati ISTAT aggiornati al 1° Gennaio 2015 A seguito dei forti movimenti migratori da quest'aria verso Reggio C. si segnalano alcune zone di questa città quali, San Giorgio Extra, Modena, Arangea e Sbarre dove è presente una folta comunità di persone originarie della Bovesia
Ognuno di questi comuni ha da offrire al viaggiatore ricchezze di ogni genere (Prossimamente dedicheremo a ciascuno di questi comuni un'ampia pagina), moltissime sono le frazioni di grande interesse fra le quali citiamo Gallicianò, frazione di Condofuri di appena 60 abitanti che è considerata l'Acropoli della Magna Grecia in Calabria, poiché è l'unico borgo tuttora interamente ellenofono, anche se il greco di Calabria anche qui permane utilizzato in un ambiente sempre più esclusivamente domestico. Gallicianò è nota in tutta l'area per l'alta conservatività delle tradizioni grecaniche, non solo in ambito linguistico ma anche musicale, gastronomico e rituale. E poi una segnalazione per il borgo di Pentedattillo (Frazione di Melito P,S.), borgo stupendo ,vi rimandiamo qui per conoscerlo meglio. La Bovesia vi aspetta,visitatela, non solo ne vale la pena, ma scoprirete un mondo di storia,cultura,tradizioni e bellezze che vi affascinerà.

Vedi anche


Foto tratte del web
Chiesa Ortodossa di Gallicianò di Condofuri


Condofuri, castello di Amendolea

Santa Maria di Tridetti XI sec. Staiti

Roccaforte del Greco


Melito P.S.

Antico mulino di Bagaladi

Bagaladi

Le Cascate di Maisano. Roccaforte del Greco-Vedi


Bova

Bova Marina




Bova, resti del castello normanno



Brancaleone, ruderi del castello

Brancaleone

Fiumara Amendolea da Gallicianò.

Palizzi, castello del XIII-XIV SEC

Palizzi



Bova Marina

Pentedattilo di Melito P.S. VEDI

San Lorenzo

Roghudi


Staiti

Laghetto del Menta. Roccaforte del Greco
Area Greganica





Share on Google Plus

About Lanostracalabria

    Blogger Comment
    Facebook Comment