Il fiume Lao. Nel cuore del parco del Pollino, in uno scenario affascinante e suggestivo. Info e foto





Il fiume Lao Lungo oltre 50 km, nasce in Basilicata ad oltre 2.000 m di quota, Entra in Calabria nei pressi dei centri di Laino Borgo e Laino Castello, copioso di acque per tutto l'anno, nello scorrere verso valle si infila in una spettacolare gola scorrendo estremamente incassato per svariati km. Sfocia nel Tirreno nel territorio del comune di Scalea. Il Lao nasce nel del Parco Nazionale del Pollino, parco che ricade in Basilicata e Calabria, è la più vasta area protetta d’Italia e la seconda d’Europa. Un paradiso naturalistico ricco di flora e fauna . Nel parco vivono il lupo appenninico, il capriolo, l’aquila reale, il picchio nero, il falco pellegrino, il gufo reale, il corvo imperiale e la lontra.
All’interno del parco si può ammirare il Pino Loricato, residuato dell’ultima glaciazione. Il Lao nasce sul monte Serra del Prete (2181 metri) iI fiume Lao è tra i corsi d’acqua più importanti del Parco Nazionale del Pollino. Nello scorrere verso il mare viene arricchito dalle acque di altri torrenti fra cui il Battendiero, il Iannello e il fiume Argentino, da quest’ultimo prende il nome la riserva dell’Argentino, istituita nel 1987, è una meraviglia paesaggistica composta da costoni scoscesi, da pareti rocciose , da piccole cascate di 5-6 metri . E’ possibile risalire il fiume a piedi attraverso sentieri immersi nei boschi che lo fiancheggiano, uno scenario affascinante e suggestivo. Da moltissimi anni nel fiume Lao si praticano diverse attività sportive fra cui il torrentismo e il rafting. Foto tratte dal sito rafting e dal web




















Share on Google Plus

About Lanostracalabria

    Blogger Comment
    Facebook Comment