Amantea e il suo borgo medievale con i suo tesori storici-artistici a pochi metri dal suo mare stupendo nel quale sono immersi i mitici scogli di Isca




Il borgo storico di Amantea si distende su una collina della costa tirrenica del cosentino dal quale si apre un panorama bellissimo con lo sguardo che arriva fino alle isole Eolie. Le origini di Amantea sono antichissime, nel suo territorio viene collocata l’antica città di Temesa degli Ausoni e la città magnogreca di Campletia.. I bizantini nell’attuale Amantea fondarono Nepetia che nel VII Sec fù conquistata dagli arabi e solo nell’anno 885 i bizantini la riconquistarono Numerose sono le testimonianze storiche del passato, alcune son molto ben conservate di altre sono rimasti dei ruderi. MoltI i luoghi di interesse da vedere ad Amantea sia di carattere storico-artistico che naturale In particolare le sue chiese, palazzi, i ruderi del castello normanno ed altro, mentre nel tratto di mare che fronteggia Amantea molto visitati sono gli scogli di Isca, poi per chi ama paesaggi mozzafiato si consiglia un’escursione al monte Cocuzzo 1541 s.l.m Oggi Amantea non è solo il borgo, ma è anche la citta moderna che è cresciuta sulla costa, dotata di strutture alberghiere e balneari. La città conta una popolazione di 13.978 abitanti. Amantea oggi rappresenta una delle località turistiche più importanti della Calabria, in grado di offrire al visitare, bellezze storiche-artistiche e al contempo le bellezze naturali del suo mare, e dell' entroterra, il tutto unito da una accoglienza eccellente

Facciata Chiesa San Bernandino
Veduta delle Eolie da Amantea, al tramonto
Chiesa del Carmine
Il chiostro di Sn Bernandino
Ruderi della chiesa di San Francesco
Gli scogli di Isca
Coreca
Le foto sono tratte dal sito del comune di Amantea clicca qui per avere maggiori informazioni





Share on Google Plus

About Lanostracalabria

    Blogger Comment
    Facebook Comment